Alberi

ALBERI

Mostra collettiva d'arte
Dal 8 maggio al 5 giugno 2016

La quinta mostra che propone la Libre Art Gallery si intitola ALBERI e presenta le opere di otto artisti: i Maestri Gino Bogoni e Pino Castagna, i pittori Iva Recchia e Massimo Canuti, i fotografi Joe Oppedisano e Paolo Marcolongo, la mosaicista Federica Casanova e lo scultore Matteo Cavaioni.

Grazie alla sua continua generazione, l'albero è l'immagine della vita nella sua totalità. Per questa ragione era venerato presso quasi tutti i popoli del mondo: querce, frassini e tigli erano oggetti di culto nel Nord Europa; fichi, melograni e olivi nel bacino del Mediterraneo. L'albero cosmico affonda le proprie radici nel cielo e dispiega la propria chioma nel ventre della terra, vivificandola con la linfa celeste.

(da: "Simboli e allegorie”, dizionari dell'arte, ed. Electa, pag. 248)

L'albero da sempre è stato preso a modello dagli artisti di ogni epoca. Senza approfondire esempi troppo lontani da noi nel tempo, basti pensare ai cipressi di Van Gogh, alle stilizzazioni degli alberi di Mondrian o ad uno degli artisti italiani contemporanei più importanti a livello internazionale, Giuseppe Penone, che traduce nel proprio codice linguistico il legame con la terra e con il paesaggio. Sin dall’inizio l’immagine dell’albero e del corpo sostiene la costruzione del suo edificio artistico, dirigendo i contenuti della sua indagine sia verso il mondo vegetale, con l’intento di visualizzare e modificare i processi di crescita naturale degli elementi, sia verso il corpo da sempre oggetto della sua ricerca.

Nella mostra ospitata alla Libre Art Gallery sono stati invitati artisti che avevano già affrontato questo tema nel loro percorso artistico.

  • Gino Bogoni nella grafica attraverso l'uso della stampa e del frottage.
  • Pino Castagna con una scultura in maiolica dove il gesto di sbocciare viene concepito più come momento dello spirito e quindi avviene dal tronco e non dai rami dell'albero.
  • Massimo Canuti con i suoi grandissimi alberi in carboncino su tela e quelli piccolissimi in pastello sottolinea, seppur con estrema grazia, la nostra piccolezza dinanzi alla natura, ma anche l'umana potenza distruttrice verso il nostro pianeta.
  • Federica Casanova presenta opere in mosaico su sezioni di tronchi di legno e gioielli ispirati al tema.
  • Iva Recchia, oltre a dipinti ad olio propone stampe monotipo e collage successivamente stampati su tela o carta telata utilizzando come materiale frammenti stampati di dipinti precedenti a cui conferisce così nuovi significati.
  • Paolo Marcolongo offre incantate visioni fotografiche attraverso ”giochi” creati da foglie.
  • Joe Oppedisano smembra nelle sue fotografie alberi conferendo alle sue nuove visioni un sapore che richiama la pittura astratta-gestuale.
  • Matteo Cavaioni presenta una piccola opera scultorea dal titolo “L'albero di Goethe”.

La mostra proporrà anche alcuni versi poetici dedicati al tema dell'albero del poeta Francesco Tonon.

La mostra

Dal 8 maggio al 5 giugno 2016.

Inaugurazione: domenica 8 maggio ore 18.00.

Eventi collaterali

Informazioni

Orari

  • Dal martedì al sabato dalle 16.00 alle 19.30.
  • Domenica dalle 16.30 alle 19.30.
  • Chiuso lunedì.