Ermanno Leso

Da autodidatta impara per attitudine la tecnica del disegno, la formale rappresentazione del vero e lo studio anatomico nella rappresentazione del corpo umano.

Nel 2000 Partecipa ai corsi di scultura presso IsolaArt tenuti dal maestro Sergio Capellini ed ancora oggi frequenta assiduamente il suo studio.

Da qui il grande amore per il modellato e l’espressione in scultura, apprende velocemente le tecniche e le maestranze di bottega di un grande ed esperto scultore, e con grande fervore ed amore per l’arte trova in questo modo la sua vera indole e possibilità nel poter esprimere le sue sensazioni ed emozioni.

Nella scultura Ermanno Leso trova la capacità di cogliere l’elemento di armonia della vita, l’attimo eterno sospeso in cui l’immagine diviene forma, possibilità perenne, cioè il segreto mirabile di faticato, sofferto sì, ma realizzato equilibrio.

E’ cosi che l’attimo si configura in presenza e la presenza si da nella sua sembianza eterna e immutabile, non più prigioniera del tempo e della morte.

Partecipa con successo a concorsi, mostre personali e collettive in Italia ed all’Estero.

Fa parte della Società Belle Arti di Verona, del Gruppo A. Nardi - Amici dell’arte, della Fondazione Verona per L’Arena Sezione Arte e frequenta la Scuola d’Arte P. Brenzoni nel corso di scultura del marmo.