Sabrina Jaider Camerlengo

Sabrina Jaider Camerlengo è nata a Rovereto (TN) nell’aprile del 1967, oggi vive e lavora a Verona, dove è cresciuta professionalmente.

Parallelamente agli studi tecnici, segue  alcuni corsi di pittura e nel 1987 frequenta lo studio di pittura Consolaro di Verona, esperienza dalla quale nasce nel marzo del 1989 la prima personale presso la Galleria Frà Giocondo di Verona, con una serie di acrilici su tela di espressione surrealista. Contemporaneamente porta a termine gli studi universitari, laureandosi in Scienze Politiche a Padova.

Sviluppa successivamente altre ricerche creative nell’ambito della ceramica – modellatura e decorazione – e dell’artigianato, con la produzione di monili in terracotta e altri materiali di recupero.

Dal 1999 inizia la creazione di figure antropomorfe in terracotta decorate a freddo, stilizzate, dalle forme vagamente geometriche.

Si succedono nel tempo mostre personali e collettive nei luoghi più svariati, principalmente al di fuori degli spazi ufficiali dedicati all’arte e alcuni lavori su commissione.

Nel 2014 entra in contatto con l’arte musiva, frequentando il corso di mosaico della Scuola d’Arte Brenzoni di S. Ambrogio di Valpolicella, da qui il suo percorso artistico prende una nuova direzione: la realizzazione di mosaici astratti contemporanei con materiali di scarto, principalmente marmo, pietre, sassi.